TFA SOSTEGNO: come prepararsi alla seconda prova scritta?

Se devi sostenere la seconda prova selettiva per accedere al TFA SOSTEGNO questa lettura potrebbe esserti di aiuto.

In questo breve articolo elencherò alcuni consigli per ottimizzare il  tuo metodo di studio.

Prenditi 15 minuti, leggi gli articoli che ti lincherò, annota i consigli per te utili e mettiti subito alla prova!

Buona lettura e buono studio,

Antonella Sola

Come organizzare la risposta?

Prima regola ⇒ avere chiaro l’obiettivo, ossia, superare la seconda prova per accedere al TFA SOSTEGNO.

Sembrerà strano, ma non basta studiare per superare la prova, bisogna avere un metodo e un’organizzazione chiara e precisa su come strutturare le risposte.

Prima ancora di studiare gli argomenti crea la tua mappa, se vuoi un’idea ti lascio la foto di quella ho creato io, intanto che leggi, in modo sistematico, prova e incasella  tutte le informazioni nella tua mappa.

Da un mio studio una risposta si può definire completa se richiama i seguenti punti:

  1. Risponde alla domanda in modo diretto
  2. E’ presente almeno un riferimento normativo
  3. Cita eventuali studiosi che si sono interessati all’argomento
  4. Fa riferimento, se ci sono, ad eventuali studi specifici sul tema
  5.  E’ presente se in linea con la risposta, un riferimento alla didattica speciale

Per approfondire l’argomento ti consiglio di leggere l’articolo dedicato 👉 Seconda prova TFA sostegno: metodo di studio

Quali argomenti studiare?

Se hai poco tempo a disposizione e non hai la possibilità di studiare tutti gli argomenti che ti ho indicato in questo articolo 👉TFA SOSTEGNO: quali argomenti studiare?  prendi nota e studia i contenuti essenziali degli argomenti che ti propongo

NORMATIVA

Per orientarsi nello studio della Normativa sul tema della disabilità ti consiglio di consultare 👉 Excursus Normativo Legislazione scolastica

  • L.118/1971, L.517/1977, L.270/1982, L.107/2015, D.lgs.66/2017 e successive modifiche
  • L.104/1992 e D.P.R 1994,
  • DI 182/2020
  • Linee guida per integrazione alunni disabili e alunni stranieri
  • DSA – BES L. 170/2010
  • Riforma Moratti : contenuti quali personalizzazione, competenze
  • Legge Bassanini: enfasi sul contenuto dell’ autonomia scolastica; art. 4 – art .5-art. 6 D.P.R. 275/1999)
  • Indicazioni nazionali 2007 e 2012/2018e competenze chiave
  • La valutazione e Nuovo Pei D.lgs. 62/2017
  • Le funzioni del GLHI e GLHO—> ( GLO-GLIP GLIR)
  • ICF, PEI  profilo di funzionamento cosa cambia con il Dlgs 66/17   e successive modifiche 96/19  e DI 182/20

CONTENUTI E DEFINIZIONI

METODOLOGIE/DIDATTICA

  • Pensiero divergente e il pensiero convergente
  •  Intelligenza emotiva
  • Definizione di apprendimento
  • Il cooperative learning
  • Didattica laboratoriale
  • Didattica individualizzata e personalizzata
  • Differenze personalizzazione e individualizzazione
  • Didattica INCLUSIVA
  • I mediatori didattici
  • Role playing, circle time, Braistorming, flip teaching
  • Strumenti digitali e didattica: tic, lim, ebook, blog)
  • Strumenti compensativi
  • La pedagogia speciale
  • ICF – CY
  • Differenze ed elenco di metodologie e strategie per l’apprendimento, su internet troverete degli elenchi )
  • I disturbi dell’età evolutiva: accedi ai materiali dedicati 👉Disabilità a scuola: cosa fare? – Psicologa area dell’apprendimento & Maestra di sostegno dott.ssa Antonella Sola
  • I tipi di osservazione in classe
  • Valutazione degli apprendimento definizione e tipologie

STUDIOSI

  • Piajet (memorizzare le fasi)
  • BruneR, Vygotskij “Teorie sugli apprendimenti”
  • Goleman “Inteliggenza emotiva”
  • Gardner “Intelligenze Multiple”Erikson

UNITA' DI APPREDDIMENTO

Alcune Università propongono come seconda prova la stesura di una Unità di apprendimento, in alternativa ai 5 quesiti a risposta aperta. IN poche parole, non puoi non studiare la progettazione di una unità di apprendimento!

Cosa devi conoscere su questo argomento?

Prima di tutto la differenza tra una Unità didattica ed una Unità di Apprendimento,  ti consiglio di consultare il power point dedicato all’argomento 👉 Unità di apprendimento e soprattutto di approfondire l’argomento.

Per avere un’idea di come potresti strutturare eventualmente una UA  in sede di esame, memorizza il modello che ti propongo  alla pag 36 dell’articolo dedicato 👉 Unità di apprendimento

UA: DA CONOSCERE

Ti lascio una presentazione interessante del Prof. Edoardo Ricci al Link 👉 Metodi-e-modelli-per-progettare-e-valutare-UdA.pdf (istruzioneer.gov.it)

Alla pagina 36 della presentazione troverai esempi di Unità di apprendimento. NOTA: per aprire il documento dovrai accedere da un indirizzo gmail

Come organizzare lo studio?

Avere un metodo di studio consente di ottimizzare i tempi, pertanto ti consiglio vivamente di avere un’organizzazione chiara e precisa oltre che ovviamente metodo!

Per avere qualche consiglio su come organizzare lo studio ti suggerisco di leggere i seguenti articoli

👉 TFA SOSTEGNO: come studiare?

👉 Leggi i commenti dei colleghi e le mie risposte al seguente articolo  LETTURA COMMENTI

 

 

🍀 Buona fortuna e buono studio 🍀

Lascia il tuo commento

L'articolo è stato utile? Quali consigli aggiungeresti? Grazie

Aggiungi il tuo commento, fammi sapere se i consigli sono stati utili e scrivi eventuali altri consigli

Buono studio,

Antonella Sola

Se sei alla ricerca di materiali didattici gratuiti ACCEDI alle

Se sei alla ricerca di  strumenti compensativi  ACCEDI

Per rimanere sempre aggiornato iscriviti alla Newsletter

    Ti è piaciuto l'articolo?

    Condividilo!

    Clicca Mi piace!

    Salva su Pinterest

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    WhatsApp chat