Antonella Sola Psicologa dell'apprendimento

Ciao! Sono Antonella, mamma di Benedetta, maestra di sostegno, psicologa e allieva in perenne formazione.

CHI SONO

Sono una persona attiva, curiosa e alla ricerca di nuove sfide. Nel tempo libero mi diletto a restaurare mobili e a preparare squisite torte.

Preferisco le cose vere a quelle belle e adoro sognare ad occhi aperti. Sì, proprio così, sono una sognatrice, immagino la mia vita come un foglio bianco da scrivere, dove tutto deve ancora accadere e dove tutto è sempre e ancora possibile.

Vivo nella convinzione che tutto è “modificabile” e per chi come me lavora con la disabilità e le difficoltà, sa quanto è importante avere questa “filosofia di vita e di pensiero”.

Vuoi conoscere il mio percorso professionale? Clicca sul bottone e guarda il mio profilo Linkedin.

IL MIO CV

Sono laureata in psicologia, specializzata nella valutazione e trattamento dei disturbi specifici di apprendimento e difficoltà di apprendimento.

Ho conseguito in qualità di docente della scuola primaria la specializzazione sul sostegno per insegnare agli alunni con disabilità.

Sono iscritta all’albo degli applicatori del Metodo Feuerstein.

Ho partecipato negli anni a diversi corsi di formazione in PsicodiagnosiPsicologia Scolastica e ad incontri formativi sulla didattica inclusiva.

L’essere sempre aggiornata mi permette di essere critica e costruttiva e quando progetto un intervento di tipo didattico- educativo e riabilitativo ho la possibilità di mixare le conoscenze apprese e le competenze acquisite negli anni, rendendo ogni esperienza unica e mai uguale all’altra, personalizzando l’intervento e il trattamento sugli effettivi bisogni del bambino.

Esperienza

Sono un’insegnante di sostegno, una psicologa e mi occupo di potenziamento cognitivo con il Metodo Feuerstein, che ha cambiato anche la mia vita.

“La fortuna aiuta chi osa.” Lo credo anche ioDopo aver indossato diverse scarpe e camminato lungo diversi percorsi sono riuscita a trovare la mia strada.

Non sono una persona che si accontenta, cerco il meglio in ogni cosa che faccio, che per me significa metterci il cuore e la testa.

Ogni giorno metto in campo tutta me stessa come risultato delle mie esperienze per dare il meglio ai miei bambini e vedere in ognuno di loro il cambiamento atteso…

Professionalità

Ci metto il cuore perché credo fermamente che ogni individuo sia dotato di un potenziale, l’unica variabile determinante è trovare una persona disposta a crederci.

La potenzialità non è sempre a portata di mano e spesso per ottenere risultati e raggiungere obiettivi è necessario avere tanta  pazienza, costanza e dedizione, ma per me l’importante è tirare fuori sempre il meglio di ogni bambino che incontro.

 

Mamma di Benedetta

Sono la mamma di Benedetta ed è una delle poche cose a rendermi orgogliosa senza riserve e senza ma.

Diventare mamma è stata un’esperienza unica che mi ha reso felice e consapevole della forza che abbiamo noi genitori e allo stesso tempo mi ha reso anche vulnerabile e ha messo a nudo le mie fragilità e accentuato la mia sensibilità.
Insomma crescere un figlio non è avere solo gioie garantite, come del resto accade nella vita in generale.

Comprendo a pieno cosa comporta essere genitore e le difficoltà e paure che dobbiamo fronteggiare nel quotidiano, ad ogni colloquio con gli insegnanti o ad ogni confronto con gli altri bambini che inconsapevolmente a volte siamo abituati a fare.

La verità è che è difficile non porsi delle domande e cercare delle risposte quando ad essere coinvolti sono i propri figli.

WhatsApp chat